Prove Invalsi 2018 novità inglese è nei test

prove invalsi 2018 novita inglese

Le prove Invalsi sono prove scritte standardizzate volute dal Sistema Nazionale per la Valutazione dell’Istruzione.  Le prove invalsi vengono espletate nel mese di maggio in tutte le scuole, a livello nazionale.

I test vengono effettuati nel secondo e nel quinto anno della scuola primaria e nel primo e terzo anno delle medie, nel secondo anno delle superiori. A cosa servono le prove Invalsi?

Prove Invalsi discipline coinvolte

Lo scopo di svolgere i test nazionali è rilevare gli apprendimenti degli alunni e di confrontarli. Le discipline coinvolte sono la lingua italiana e la Matematica. Le prove hanno scopo valutative per il singolo alunno? Non è così, le Prove Invalsi non hanno lo scopo di valutare gli alunni o l’insegnante di riferimento delle due discipline coinvolte.

Possono i risultare condizionare un curriculum scolastico? Lo scopo delle prove Invalsi è trovare i punti di forza della scuola, se ci siano debolezze vanno evidenziate. Il livello delle prove che vengono svolte in maniera anonima è uguale per tutti.

Questionario:

Un questionario affianca i test di italiano e matematica, esso serve a raccogliere informazioni sulla scuola frequentata ed in generale sulla propria famiglia.

Correzione delle Prove Invalsi:

Ogni studente riceve un plico con la dicitura Rilevazione degli apprendimenti, indicazione dell’Anno Scolastico in corso, la disciplina. In fondo al primo foglio c’è lo spazio per attaccare un adesivo.

Prove Invalsi 2018 novità inglese e cbt

La novità del 2018 è che sarà effettuata per tutti gli studenti nell’Anno Scolastico 2017-2017, anche la prova di inglese, in coerenza con il livello A2 QCER.

Sarà somministrata sotto forma cartacea e riguarderà la comprensione della lettura e l’ascolto. Le prove di italiano e di matematica sono somministrate online.

Esempi di prove invalsi

Esempi di prove invalsi saranno accessibili online dal mese di gennaio 2018, ci saranno esempi di prove di inglese per la classe V della primaria, e della conoscenza base di computer(cbt). La novità ulteriore sarà come recita la nota n.1865 del 10/10/ 2017 che le prove Invalsi saranno tra i requisiti per l’ammissione all’esame….“aver partecipato, entro il mese di aprile, alle prove nazionali di italiano, matematica e inglese predisposte dall’INVALSI”.

1 Trackback / Pingback

  1. Abilitazione all’insegnamento, TFA, PAS e 24 CFU - Dossier Scuola

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*