Scuola in sicurezza, l’OMS: ‘Fatto uno sforzo gigantesco’

0
40

Arrivano le dichiarazioni sulla scuola in sicurezza da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Proprio in questi giorni in cui c’è una grande polemica sull’apertura o sulla chiusura delle scuole in Italia, l’OMS, nella persona del direttore aggiunto Ranieri Guerra, ha rilasciato alcune importanti informazioni, descrivendo in qualche modo la situazione che fa riferimento al rapporto fra scuola e situazione epidemiologica.

Ranieri Guerra: “Ci sono delle strategie per tenere aperte le scuole”

Il direttore aggiunto dell’OMS Ranieri Guerra ha fatto il punto sulla situazione, facendo riflettere sul fatto che la chiusura delle scuole sia soltanto un rimedio estremo, a cui si dovrebbe cercare di non ricorrere troppo spesso.

Ranieri Guerra ha sottolineato che ci sono delle strategie che consentono di tenere aperte le scuole e su questa situazione ci sarebbe da fare un ragionamento molto più articolato.

Parlando su Sky Tg 24, l’esponente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha descritto le informazioni che si sanno fino ad ora sul livello di contagiosità che interessa in particolare i più piccoli o i più giovani.

Sulla scuola in sicurezza intervenire sui trasporti e sugli orari

A proposito del rapporto fra scuola in sicurezza e situazione legata alla pandemia di coronavirus, Ranieri Guerra ha dichiarato che in questo momento è evidente che non ci sono elementi definitivi per parlare di livello di contagiosità soprattutto per quanto riguarda i bambini della scuola primaria.

L’esponente dell’OMS ha fatto notare che questo argomento è ambiguo. Inoltre è stato detto che è stato fatto uno sforzo gigantesco in Italia per mettere in sicurezza le scuole. Secondo Ranieri Guerra bisognerebbe intervenire ed investire un po’ di più su altri elementi di contorno, come per esempio i trasporti e gli orari differenziati.