Unità d’Italia: le tappe storiche che portarono all’unificazione del nostro Paese

L’unità d’Italia costituisce un periodo storico molto interessante, che ci può far capire ancora più precisamente alcune condizioni sociali, economiche e politiche riscontrabili ancora nei nostri giorni. Ti vogliamo proporre un riassunto dell’unità d’Italia, per darti la possibilità di riflettere su alcuni fenomeni storici molto importanti, che hanno portato all’unificazione del nostro Paese.

In questo periodo storico vedremo avvicendarsi diverse figure e diversi piccoli Stati. Se sei alla ricerca per l’unità d’Italia di un riassunto breve, questa guida che abbiamo deciso di scrivere può fare veramente al caso tuo, anche per un semplice ripasso o per ampliare la tua cultura generale sull’unità d’Italia.

La situazione storica prima dell’unità d’Italia

Molti sono soliti cercare qual è per l’unità d’Italia la data fondamentale che segna il processo di unificazione. Tuttavia, prima di approdare a questa informazione, vogliamo darti un’ampia panoramica generale di quella che è stata la situazione del nostro Paese dalla caduta dell’Impero Romano fino alla metà del 1800.

In tutti questi secoli l’Italia non è stata unita, ma è stata divisa in tanti piccoli Stati. Fra di essi dobbiamo ricordare per esempio il Regno Lombardo Veneto, che comprendeva quella parte dell’Italia sottomessa all’Austria.

Ricordiamo poi il Regno di Sardegna, governato dal re Vittorio Emanuele I e, in Italia centrale, lo Stato della Chiesa, che era governato dal Papa. A Sud troviamo il Regno delle Due Sicilie, governato dai Borboni. E poi, per tutta la penisola, tanti Ducati, come quello di Modena, di Lucca, di Parma, di Massa e Carrara e il Granducato di Toscana.

Il periodo del Risorgimento

In quegli anni alcuni patrioti presero l’idea di unire tutta la nazione. Così si avviò la fase che portò all’unità d’Italia. È proprio per l’azione di questi patrioti che si esplicitò la fase storica conosciuta con il nome di Risorgimento.

Tutto iniziò quando alcune regioni controllate dall’Impero Austriaco iniziarono a ribellarsi. Anche in quel caso operavano i patrioti che si organizzavano in società segrete. Fra le più conosciute e attive società di questo tipo possiamo ricordare, ad esempio, la carboneria.

Ma anche altri celebri personaggi si impegnarono nel periodo del Risorgimento. Per esempio fra questi possiamo ricordare Silvio Pellico e Giuseppe Mazzini. Quest’ultimo ha fondato l’organizzazione patriottica che ebbe il nome di Giovine Italia, il cui fine era proprio quello dell’unità d’Italia.

Le guerre di indipendenza

Per la conquista dell’Italia si sono combattute delle guerre di indipendenza. La prima è scoppiata nel 1848. In questo caso il re di Sardegna, Carlo Alberto di Savoia, si alleò con i patrioti lombardi e dichiarò guerra all’Austria. Tuttavia alla fine non ebbe la meglio e, quando fu sconfitto, dovette lasciare il suo posto al figlio Vittorio Emanuele II.

La seconda guerra di indipendenza è scoppiata nel 1859. Era sempre il Regno di Sardegna che si era alleato con la Francia per combattere contro l’Austria. La seconda guerra di indipendenza, che precedette l’unità d’Italia, si concluse con la liberazione della Lombardia.

La terza guerra di indipendenza fu combattuta soltanto successivamente, per alcuni mesi, da giugno ad agosto, nel 1866. Con questo conflitto si arrivò alla liberazione del Veneto.

Nel 1870 i bersaglieri arrivarono a Roma compiendo la famosa breccia di Porta Pia. Anche il Lazio quindi è stato liberato, mettendo fine al governo del Papa. Con l’unità d’Italia, poi nel 1871, Roma è diventata la capitale.

Garibaldi e la spedizione dei Mille

Ma un passo decisivo che manca ancora da menzionare per capire come poté realizzarsi l’unità d’Italia è quello che fa riferimento alla spedizione dei Mille di Garibaldi. Garibaldi, che era un generale, partì da Quarto, nei pressi di Genova, e raggiunse Marsala, in Sicilia, portando con sé circa mille uomini.

Questi ultimi combatterono contro l’esercito borbonico e alla fine riuscirono a conquistare tutta la Sicilia. Poi risalirono fino a Napoli.

Il 17 marzo 1861 venne dichiarato il Regno d’Italia, che inizialmente ebbe come capitale Torino. Era stata così compiuta l’unità d’Italia.

Sergio Alberti
Laureato in Lettere, insegna italiano. Attento da sempre a tutta la normativa che riguarda la scuola, segue con interesse il mondo dell'istruzione. Ama leggere di tutto, soprattutto i saggi.

Latest Posts

La proposta per riaprire gli asili nido il primo agosto

Assonidi, l'associazione asili nido e scuole dell'infanzia, ha lanciato un appello per gli asili nido alle regioni. La nota associazione vuole superare quelle che...

Test di medicina 2020: ci saranno 1500 posti in più

Il ministro dell'Università Manfredi in una recente intervista ha spiegato alcune novità importanti per quanto riguarda i test di medicina 2020. Il ministro infatti...

Educazione motoria alla primaria: le novità per l’insegnamento

La questione dell'educazione motoria alla primaria è ancora tutta aperta, anche perché da tempo si discute sulla possibilità che vengano individuati degli insegnanti specializzati...

Da settembre a scuola banchi singoli e moderni

Intervenendo al Senato la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina ha fatto il punto sulle misure che sono state pensate da adottare per settembre, per poter...

Ultime notizie

La proposta per riaprire gli asili nido il primo agosto

Assonidi, l'associazione asili nido e scuole dell'infanzia, ha lanciato un appello per gli asili nido alle regioni. La nota associazione vuole superare quelle che...

Test di medicina 2020: ci saranno 1500 posti in più

Il ministro dell'Università Manfredi in una recente intervista ha spiegato alcune novità importanti per quanto riguarda i test di medicina 2020. Il ministro infatti...

Educazione motoria alla primaria: le novità per l’insegnamento

La questione dell'educazione motoria alla primaria è ancora tutta aperta, anche perché da tempo si discute sulla possibilità che vengano individuati degli insegnanti specializzati...

Da settembre a scuola banchi singoli e moderni

Intervenendo al Senato la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina ha fatto il punto sulle misure che sono state pensate da adottare per settembre, per poter...

Alessandro Manzoni: vita e opere

Alessandro Manzoni: spieghiamo la vita e le opere di questo grande scrittore, uno dei principali intellettuali che hanno contribuito alla letteratura italiana. La vita...