A scuola a settembre con ore di 45 minuti e più maestri: le ipotesi

Si potrebbe ritornare a scuola a settembre con delle novità nell’organizzazione della didattica. Sono al momento alcune ipotesi che sono state anticipate da alcune testate giornalistiche. Da parte del Ministero, invece, non è arrivata alcuna dichiarazione ufficiale.

Alla scuola secondaria ore di 45 minuti?

Il Ministero dell’Istruzione con a capo Lucia Azzolina ha messo in ballo un gruppo di lavoro, che ha il compito di organizzare la scuola a settembre. Ancora non si conoscono i provvedimenti concreti ed effettivi che saranno realizzati.

Sull’argomento però si sono rincorse varie voci, compresa l’ipotesi, secondo la quale gli studenti andranno in classe a piccoli gruppi, alternando la didattica in presenza con quella a distanza.

A questo riguardo, però, la stessa ministra dell’Istruzione Azzolina ha precisato in un secondo momento che la didattica mista potrebbe valere soltanto per gli studenti più grandi. Adesso si sta facendo strada l’ipotesi di ridurre le ore a 45 minuti alla scuola secondaria.

Ci saranno più insegnanti alla scuola dell’infanzia e alla scuola primaria?

Delle novità riguardano anche l’organico per la scuola dell’infanzia e per la scuola primaria. Infatti, per dividere i bambini in piccoli gruppi, ci sarebbe bisogno di più insegnanti. Quindi, secondo l’ipotesi avanzata da alcuni, sarebbe prevista l’assunzione di organico aggiuntivo a tempo indeterminato per il prossimo anno scolastico.

Per le stesse esigenze di carattere organizzativo c’è anche chi presume che saranno assunti più componenti del personale ATA a tempo indeterminato.

Sergio Alberti
Laureato in Lettere, insegna italiano. Attento da sempre a tutta la normativa che riguarda la scuola, segue con interesse il mondo dell'istruzione. Ama leggere di tutto, soprattutto i saggi.

Latest Posts

Smart working e scuola: chi potrà continuare anche dopo il rientro

Si è  lungo parlato dello smart working in rapporto alla scuola. Il Governo ha puntato proprio, sulle indicazioni del Ministero dell'Istruzione, sulla modalità delle...

Lucia Azzolina su Facebook: ‘Assumere i precari è un dovere’

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina è intervenuta su Facebook. C'erano state tante polemiche sull'assunzione dei precari nel mondo della scuola. In particolare ancora più...

L’apostrofo: quando si mette e quando non si usa

L'apostrofo è un segno grafico che serve ad indicare quando in un discorso avviene l'elisione. Per sapere che cosa è l'elisione, ti diciamo subito...

Supplenze a scuola: i primi convocati gli insegnanti di sostegno

Con la costituzione delle graduatorie provinciali in molti si interrogano su come saranno assegnate le supplenze a scuola. Sono molti i dubbi che si...

Ultime notizie

Smart working e scuola: chi potrà continuare anche dopo il rientro

Si è  lungo parlato dello smart working in rapporto alla scuola. Il Governo ha puntato proprio, sulle indicazioni del Ministero dell'Istruzione, sulla modalità delle...

Lucia Azzolina su Facebook: ‘Assumere i precari è un dovere’

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina è intervenuta su Facebook. C'erano state tante polemiche sull'assunzione dei precari nel mondo della scuola. In particolare ancora più...

L’apostrofo: quando si mette e quando non si usa

L'apostrofo è un segno grafico che serve ad indicare quando in un discorso avviene l'elisione. Per sapere che cosa è l'elisione, ti diciamo subito...

Supplenze a scuola: i primi convocati gli insegnanti di sostegno

Con la costituzione delle graduatorie provinciali in molti si interrogano su come saranno assegnate le supplenze a scuola. Sono molti i dubbi che si...

Protocollo di sicurezza per la scuola: firmate le regole per il rientro

Si è discusso molto sulle regole per il rientro a scuola in sicurezza. Ci sono state anche molte polemiche per il fatto che il...