Concorso 2018 fase transitoria ruolo per i non abilitati

Nel 2018 saranno indetti i nuovi concorsi, fase transitoria, riservata agli ITP, ai non abilitati che però abbiano tre anni di servizio e agli abilitati.

In questo concorso non saranno necessari i 24 CFU, crediti di formazione universitari, ma ci sarà solo un colloquio orale.

Tale concorso sarà bandito entro febbraio 2018 e tutte le informazioni sui titoli e sulla loro valutazione, saranno noti a breve. Il Ministro Fedeli ha reso nota questa notizia in una audizione alla Camera

Lo speciale dedicato al nuovo reclutamento degli insegnanti della scuola secondaria di I e II grado, previsto dal Decreto Legislativo n. 59 del 13 aprile 2017. Il decreto n. 59/2017 spiega per gli ITP quale sarà il percorso da seguire. Dopo tale primo step ci sarà il FIT, cioè il tirocinio formativo, della durata di tre anni, e dopo si arriverà al ruolo.

Inoltre sempre con gli stessi tempi ci sarà la possibilità di accedere al concorso 2018 a chi ha insegnato tre anni.

Il colloquio verterà su materie didattico-metodologiche e non prevede un punteggio minimo. Si formerà una graduatoria regionale, in cui il punteggio del colloquio, avrà solo il 40% di componente. In questo caso il FIT sarà della durata annuale e poi si entrerà nella graduatoria regionale.

I concorsi successivi saranno banditi nel 2014/2025 ed in questo caso il tirocinio avrà la durata triennale, saranno valutati i titoli.

Dossier Scuola
Contributi unificati degli autori.

Latest Posts

Smart working e scuola: chi potrà continuare anche dopo il rientro

Si è  lungo parlato dello smart working in rapporto alla scuola. Il Governo ha puntato proprio, sulle indicazioni del Ministero dell'Istruzione, sulla modalità delle...

Lucia Azzolina su Facebook: ‘Assumere i precari è un dovere’

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina è intervenuta su Facebook. C'erano state tante polemiche sull'assunzione dei precari nel mondo della scuola. In particolare ancora più...

L’apostrofo: quando si mette e quando non si usa

L'apostrofo è un segno grafico che serve ad indicare quando in un discorso avviene l'elisione. Per sapere che cosa è l'elisione, ti diciamo subito...

Supplenze a scuola: i primi convocati gli insegnanti di sostegno

Con la costituzione delle graduatorie provinciali in molti si interrogano su come saranno assegnate le supplenze a scuola. Sono molti i dubbi che si...

Ultime notizie

Smart working e scuola: chi potrà continuare anche dopo il rientro

Si è  lungo parlato dello smart working in rapporto alla scuola. Il Governo ha puntato proprio, sulle indicazioni del Ministero dell'Istruzione, sulla modalità delle...

Lucia Azzolina su Facebook: ‘Assumere i precari è un dovere’

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina è intervenuta su Facebook. C'erano state tante polemiche sull'assunzione dei precari nel mondo della scuola. In particolare ancora più...

L’apostrofo: quando si mette e quando non si usa

L'apostrofo è un segno grafico che serve ad indicare quando in un discorso avviene l'elisione. Per sapere che cosa è l'elisione, ti diciamo subito...

Supplenze a scuola: i primi convocati gli insegnanti di sostegno

Con la costituzione delle graduatorie provinciali in molti si interrogano su come saranno assegnate le supplenze a scuola. Sono molti i dubbi che si...

Protocollo di sicurezza per la scuola: firmate le regole per il rientro

Si è discusso molto sulle regole per il rientro a scuola in sicurezza. Ci sono state anche molte polemiche per il fatto che il...