Covid 19: a scuola non è necessario tenere sempre le finestre aperte

0
56
Covid 19 scuola

La situazione di Covid 19 a scuola appare piuttosto complicata da gestire. Già ci sono tante ordinanze che hanno disposto a livello regionale la chiusura degli istituti scolastici per cercare di limitare i contagi. La situazione appare complessa perché la curva dell’epidemia non appare per niente confortante. In classe si cerca di fare il possibile, cercando anche di tenere le finestre aperte, per conseguire un adeguato ricambio d’aria. Ma è sempre necessario tenere le finestre aperte per tutta la durata delle lezioni?

Il Ministero dell’Istruzione risponde sulla questione delle finestre aperte a scuola

Alcuni sostengono che bisognerebbe tenere sempre le finestre aperte durante le lezioni in presenza a scuola. Un problema su cui si sono interrogati molti, considerando anche che le temperature cominciano a scendere.

Ma sulla questione ha fatto chiarezza una FAQ del Ministero dell’Istruzione, che riporta ciò che ha detto a questo proposito il comitato tecnico scientifico. Si ribadisce che gli esperti hanno fatto soltanto notare la necessità di assicurazione un’areazione frequente dei locali scolastici.

Secondo gli esperti del CTS, non sarebbe necessario, dunque, tenere sempre le finestre aperte delle classi, ma provvedere soltanto a garantire per brevi periodi con frequenza i ricambi d’aria, anche per assicurare che gli studenti svolgano attività didattiche in condizioni confortevoli.

La ricerca dell’Università del Nuovo Messico

Sul problema è stata svolta anche una ricerca dai fisici dell’Università americana del Nuovo Messico. I ricercatori hanno esaminato la dinamica delle particelle fluide per comprendere di più il trasporto di goccioline all’interno di una classe.

Secondo gli esperti, la posizione dello studente all’interno dell’aula può avere una certa influenza, perché le goccioline non sono trasmesse e distribuite in maniera uniforme.