Discriminazioni sul libro di grammatica delle elementari?
discriminazioni sul libro di grammatica delle elementari

Tra le pagine di un libro di grammatica destinato ai piccoli alunni delle classi primarie cosa si potrà mai nascondere da attirare così tanto l’attenzione?

Da qualche ora infatti è stata condivisa centinaia di migliaia di volte una foto di una pagina di un sussidiario di grammatica italiana, una pagina dove si fanno esercitare i bimbi con i verbi.

Se il cane abbaia e il gatto miagola, cosa faranno mai mamma e papà?

Centinaia di cose, risponderete voi, e nella quotidianità di tutti noi è così: i genitori sono multitasking e compiono milioni di azioni differenti, ormai senza distinzione.

Magari mentre il papà prepara il pranzo la mamma lavora, e mentre lei cuce lui cambia i pannolini al piccolo di casa.

Ma non per il suddetto libro, dove la mamma cucina e stira ed il papà lavora e si risposa: una sorta di discriminazione neppure velata, fondata su stereotipi che forse erano già superati a inizio ‘900.

A denunciare l’episodio è stata l’associazione culturale ConsapevolMente che sulla propria pagina Facebook ha pubblicato la foto “incriminata” presa dal libro.

Facciamo un gioco: scopri lo stereotipo di genere“, commentano ironicamente quelli dell’associazione.

Poi ci chiediamo come facciamo a cadere nella trappola degli stereotipi e ci arrovelliamo su come poter evitare che le nuove generazioni finiscano nella stessa trappola. Perché siamo tutti d’accordo che è da lì, che bisogna cominciare a lavorare, giusto? Invece no, dobbiamo renderci conto ed essere consapevoli che sarà una dura lotta, perché non è vero che lavoriamo tutti nella stessa direzione“.

Possono interessarti

Biella, professore arrestato per violenza

Negli ultimi mesi, anche grazie all’attenzione sempre maggiore dei genitori nel vigilare…

Asma c’è un filo conduttore con l’obesità infantile

Un problema che spesso si manifesta anche a scuola ma è possibile…

Sempre meno bambini vaccinati: i genitori temono le conseguenze negative

Se i moniti dell’Organizzazione mondiale della sanità non bastassero, ora arriva anche…

Prato, agli arresti la docente che ha avuto un figlio dal suo alunno

Abbiamo avuto modo di parlarne anche noi qualche giorno fa, e del…