In Francia 70 scuole chiuse di nuovo dopo la riapertura

In Francia 70 scuole chiuse di nuovo per coronavirus, dopo che il Governo aveva autorizzato la riapertura degli istituti. È passata una settimana dopo la riapertura delle scuole e adesso la Francia sta facendo di nuovo i conti con la diffusione di casi di Covid 19.

Le dichiarazioni del ministro dell’Istruzione francese

Il ministro dell’Istruzione francese, in una recente intervista, ha dichiarato ufficialmente che si sono riscontrati nuovi casi di coronavirus. Ha detto che la Francia continuerà ad attuare il piano rigoroso di riapertura progressiva delle scuole chiuse.

Tutto sarà condotto, secondo il ministro, nel più assoluto rispetto delle regole. Tra l’altro l’aver individuato questi casi per il ministro non è altro che la conferma di come i controlli sanitari siano stati fatti in maniera scrupolosa.

È emersa la probabilità che si tratterebbe di casi di infezione contratta prima del ritorno a scuola, ancora con le scuole chiuse.

Per il ministro dell’Istruzione francese molte le conseguenze

Secondo il ministro francese dell’Istruzione bisogna proseguire nella linea di riapertura delle scuole. Infatti ha dichiarato che la mancata frequenza della scuola comporta delle conseguenze serie, delle conseguenze gravi che non dovrebbero essere sottovalutate. Il ministro ha parlato in particolare di conseguenze psicologiche, alimentari e di abbandono scolastico.

Le scuole chiuse di nuovo sono state individuate nella zona centro occidentale della Francia, in particolare nelle città di Mans e Tolosa. Forse è stata chiusa anche una scuola a Nizza. Sono state sospese le lezioni anche in varie scuole a Roubaix, per motivi precauzonali.

Gianluca Rini
Dopo la laurea ho conseguito un Master in Giornalismo e Comunicazione. Mi piace condividere le notizie sui social, seguire i fatti e le informazioni e stare sempre sulla cresta "del web". Mi informo quotidianamente su tutto ciò che riguarda il mondo dell'istruzione nel nostro Paese e all'estero.

Latest Posts

Test sierologici per gli insegnanti: cosa deve fare il medico

Si discute tanto della possibilità che gli insegnanti facciano i test sierologici, così come questi potrebbero essere sfruttati dal personale ATA. Il Ministero dell'Istruzione...

Immissioni in ruolo infanzia e primaria: le fasi della convocazione

Manca davvero poco alle immissioni in ruolo per i docenti di infanzia e primaria per l'anno scolastico 2020-2021. Un'occasione davvero importante per molti precari...

La carta docente da 500 euro è stata confermata per il 2020-2021

Le linee guida per la didattica digitale integrata ci danno degli spunti molto interessanti in merito alla conferma della carta docente da 500 euro...

Liceo linguistico: materie di studio e sbocchi professionali

Al liceo linguistico materie molto interessanti che possono risultare tali specialmente per chi ha una particolare predisposizione e preferenza per le lingue straniere. In...

Ultime notizie

Test sierologici per gli insegnanti: cosa deve fare il medico

Si discute tanto della possibilità che gli insegnanti facciano i test sierologici, così come questi potrebbero essere sfruttati dal personale ATA. Il Ministero dell'Istruzione...

Immissioni in ruolo infanzia e primaria: le fasi della convocazione

Manca davvero poco alle immissioni in ruolo per i docenti di infanzia e primaria per l'anno scolastico 2020-2021. Un'occasione davvero importante per molti precari...

La carta docente da 500 euro è stata confermata per il 2020-2021

Le linee guida per la didattica digitale integrata ci danno degli spunti molto interessanti in merito alla conferma della carta docente da 500 euro...

Liceo linguistico: materie di studio e sbocchi professionali

Al liceo linguistico materie molto interessanti che possono risultare tali specialmente per chi ha una particolare predisposizione e preferenza per le lingue straniere. In...

Smart working e scuola: chi potrà continuare anche dopo il rientro

Si è  lungo parlato dello smart working in rapporto alla scuola. Il Governo ha puntato proprio, sulle indicazioni del Ministero dell'Istruzione, sulla modalità delle...