Mascherine a scuola: saranno gratis, 10 milioni al giorno

0
155
mascherine a scuola

Si continua a discutere sulle possibilità di rientro a settembre a scuola in totale sicurezza contro l’epidemia di coronavirus. Si continua a parlare quindi anche delle mascherine e sull’utilizzo che se ne farà a scuola. A questo proposito delle indicazioni molto interessanti arrivano da Domenico Arcuri, il commissario all’emergenza che si sta occupando anche delle modalità per il ritorno a scuola nel prossimo anno scolastico.

Cosa ha dichiarato Arcuri sulle mascherine a scuola

Arcuri, a proposito delle mascherine, ha detto che dovranno essere utilizzate in classe, ma non quando gli studenti saranno seduti al banco. Gli studenti avranno l’obbligo di indossarla solo quando si muovono, per alzarsi o per andare in bagno, per entrare e uscire o per spostarsi all’interno dell’aula per ogni motivo.

Inoltre Arcuri ha dato delle spiegazioni per quanto riguarda il calcolo del cosiddetto metro di distanza, che è stato specificato che non sarà calcolato in maniera dinamica, ma sarà interpretato dal punto di vista statico, ipotizzando che gli insegnanti e gli alunni siano fermi.

In questo modo si riduce il raggio d’azione e quindi in un’aula è possibile inserire più banchi e più alunni rispetto a quanto si fosse pensato precedentemente. Le mascherine fornite dalla scuola saranno gratuite e in tutto ne occorreranno 10 milioni al giorno.

I test volontari

Un altro aspetto che è stato chiarito è quello che riguarda i test sierologici. Tutto il personale potrà sottoporsi al test in maniera volontaria. Quindi non ci sarà nessun obbligo vero e proprio e il personale della scuola che vuole sottoporsi al test dovrà rivolgersi al medico di base che nel proprio ambulatorio eseguirà il test, che sarà gratuito per tutti.