Quando inizia la scuola? Il calendario 2022 per le varie regioni

0
1457
quando inizia la scuola

Quando inizierà la scuola nel prossimo anno scolastico? Ormai siamo prossimi all’inizio dell’anno scolastico 2022 – 2023 e molti studenti e insegnanti si preparano ad affrontare il prossimo anno scolastico.

Nella maggior parte delle regioni la data di apertura della scuola corrisponde al 12 settembre. Questa data vale per tutti gli ordini di scuole, di ogni ordine e grado, sia del primo ciclo che del secondo ciclo, così come per i centri provinciali per l’istruzione degli adulti.

Le variazioni di carattere regionale

Le regioni, comunque, per quanto riguarda l’apertura del prossimo anno scolastico, possono decidere anche in maniera autonoma tenendo conto delle esigenze territoriali.

Ecco perché per esempio a Bolzano le scuole riapriranno il 5 settembre, in Calabria il 14 settembre, in Friuli-Venezia Giulia il 12 settembre, in Liguria il 12 settembre e in Lombardia il 12 settembre.

Al via l’anno scolastico nelle Marche il 14 settembre. Sempre lo stesso giorno in Toscana. La Valle d’Aosta e il Veneto si allineano con le linee nazionali prevedendo l’apertura il 12 settembre.

Ecco, quindi, un riepilogo regione per regione della data di avvio del prossimo anno scolastico:

  • 5 settembre: Bolzano
  • 12 settembre: Trento, Lombardia, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Basilicata, Abruzzo
  • 13 settembre: Campania
  • 14 settembre: Calabria, Umbria, Marche, Liguria, Sardegna, Molise
  • 15 settembre: Lazio, Emilia Romagna, Toscana
  • 19 settembre: Sicilia, Valle d’Aosta

I giorni di festa nel calendario scolastico nazionale

Al di là delle feste di carattere locale, possiamo rintracciare alcuni giorni di festa di carattere nazionale che sono compresi nel calendario scolastico di tutta Italia.

Fra questi dobbiamo nominare sicuramente l’1 novembre, giorno di Tutti i Santi, l’8 dicembre, l’Immacolata Concezione, il 25 dicembre, Natale, il 26 dicembre, Santo Stefano, l’1 gennaio, Capodanno, il 6 gennaio, Epifania.

E poi ancora il 17 aprile, Pasqua, il 18 aprile, Pasquetta, il 25 aprile, festa della liberazione, il 1 maggio, festa del lavoro, il 2 giugno, festa della Repubblica.