Scuola in Sicilia: stop alle lezioni in presenza alle superiori

0
64
scuola in Sicilia

La scuola in Sicilia messa alle strette. Il governatore Nello Musumeci ha firmato un nuovo provvedimento, che sarà in vigore dal 25 ottobre al 13 novembre. Fra le regole stabilite il coprifuoco generale dalle 23 della sera fino alle 5 del mattino successivo. Non si potrà più circolare senza un valido motivo in queste ore della notte. Ci sono delle regole che riguardano anche la scuola. Vediamo di che cosa si tratta proprio a proposito degli istituti scolastici.

I provvedimenti in Sicilia per le scuole superiori

L’ordinanza di Musumeci riguarda anche le scuole, in particolare quelle superiori. Infatti in tutta la regione dal 26 ottobre sono sospese le attività didattiche in presenza negli istituti secondari di secondo grado. Si svolgeranno in queste scuole in Sicilia soltanto lezioni a distanza.

Secondo ciò che è emerso, questi provvedimenti sono stati presi per consentire una campagna di screening.

Le regole che riguardano il trasporto pubblico

Si è tanto parlato in questi giorni, anche in riferimento generale all’Italia, del problema che riguarda il trasporto pubblico. Infatti molti esperti hanno sostenuto che i maggiori contagi avvengono proprio quando gli studenti prendono i mezzi per recarsi a scuola.

Ecco perché in Sicilia si è deciso di mettere delle limitazioni anche da questo punto di vista. Secondo la nuova ordinanza firmata da Musumeci, sui mezzi pubblici è consentita l’occupazione soltanto del 50% dei posti a sedere e di quelli in piedi. Tuttavia è necessario assicurare il distanziamento di almeno un metro tra una persona e l’altra.