Stato di emergenza fino al 15 ottobre: cosa significa per la scuola

La Camera ha dato il via alla proroga dello stato di emergenza fino al 15 ottobre. Si attende ad ore che il Governo ufficializzi questa continuazione dello stato di emergenza, che appunto dal 31 luglio slitta al 15 ottobre. Ci saranno degli effetti sicuramente anche sul mondo della scuola. Ma che cosa cambia in particolare?

La continuazione dello smart working

Il Presidente del Consiglio Conte ha detto che è inevitabile fare slittare la proroga al 15 ottobre per lo stato di emergenza legato alla diffusione dell’epidemia di coronavirus.

Quindi il provvedimento avrà degli effetti sulla scuola soprattutto per quanto riguarda lo smart working, visto che i lavoratori del settore pubblico, almeno fino al 15 ottobre, potranno continuare a lavorare online.

Ma c’è di più, perché per la Pubblica Amministrazione la proroga è fino al 31 dicembre.

Le misure sanitarie nel mondo della scuola

Lo stato di emergenza ha dei riflessi nel mondo della scuola anche perché consente di mettere a punto delle gare per fare in modo che gli istituti scolastici ricevano tutto il necessario per far ripartire le lezioni con procedure semplificate, anche per quanto riguarda l’acquisto di mascherine, dei nuovi banchi, dei dispenser per il disinfettante.

Per quanto riguarda l’effettuazione dei concorsi, rimangono ancora dei dubbi. Le procedure concorsuali sono previste per fine settembre, come ha confermato la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina.

Altri esponenti politici hanno affermato che si va verso l’abolizione del cartaceo e ci si dirige verso la linea di adottare supporti informatici. Eventualmente si prenderà in considerazione la possibilità di delocalizzare le procedure in base alla residenza dei candidati.

Sergio Alberti
Laureato in Lettere, insegna italiano. Attento da sempre a tutta la normativa che riguarda la scuola, segue con interesse il mondo dell'istruzione. Ama leggere di tutto, soprattutto i saggi.

Latest Posts

Liceo scientifico: materie di studio e sbocchi professionali

Al liceo scientifico materie molto particolari e specifiche che si riferiscono proprio a questo tipo di percorso di studio. Ma perché scegliere il liceo...

Entro la prima settimana di ottobre la prova scritta del concorso straordinario

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina ha annunciato che la prova scritta del concorso straordinario si terrà entro la prima settimana di ottobre. Sono queste...

Bonus 500 euro per la scuola: acquisti anche per la didattica a distanza

Il bonus 500 euro per la scuola consiste in una cifra di cui possono usufruire i docenti a tempo indeterminato per l'aggiornamento professionale. Con...

Nuovi docenti assunti a scuola: saranno licenziati se torna il lockdown

Nel Decreto Rilancio è stata inserita una norma che permetterebbe di assumere nuovi docenti da impiegare come supplenti a scuola. La possibilità di nuovi...

Ultime notizie

Liceo scientifico: materie di studio e sbocchi professionali

Al liceo scientifico materie molto particolari e specifiche che si riferiscono proprio a questo tipo di percorso di studio. Ma perché scegliere il liceo...

Entro la prima settimana di ottobre la prova scritta del concorso straordinario

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina ha annunciato che la prova scritta del concorso straordinario si terrà entro la prima settimana di ottobre. Sono queste...

Bonus 500 euro per la scuola: acquisti anche per la didattica a distanza

Il bonus 500 euro per la scuola consiste in una cifra di cui possono usufruire i docenti a tempo indeterminato per l'aggiornamento professionale. Con...

Nuovi docenti assunti a scuola: saranno licenziati se torna il lockdown

Nel Decreto Rilancio è stata inserita una norma che permetterebbe di assumere nuovi docenti da impiegare come supplenti a scuola. La possibilità di nuovi...

Didattica a distanza: stabilita la bozza delle nuove linee guida

Sono state messe a punto le bozze che riguardano le nuove linee guida per la didattica a distanza. Già nell'anno scolastico appena trascorso si...