Test Professioni Sanitarie 2022 al via: a che ora inizia, cosa si deve portare

0
357
Test Professioni Sanitarie 2022

Al via giovedì 15 settembre le procedure per il Test Professioni Sanitarie 2022. La prova di ingresso prende il via proprio in questa giornata e sono davvero tanti gli studenti che vogliono tentare l’accesso con questa prova di ammissione, che naturalmente, come tutti sapranno, è a numero chiuso.

Quando inizia il test e la durata

La prova in questione inizia alle ore 13 del 15 settembre per tutti gli studenti in Italia. Nei bandi pubblicati dalle Università, comunque, viene specificato che i candidati devono presentarsi nel luogo previsto per lo svolgimento della prova già all’inizio della mattina, in modo da effettuare con il giusto tempo la procedura di identificazione e di accettazione.

In questo modo si potrà iniziare la prova del Test Professioni Sanitarie 2022 all’orario previsto con puntualità. Ricordiamo che il tempo massimo che si ha a disposizione per completare il test è di 100 minuti.

Come sono suddivise le domande

Si tratta nello specifico di 60 domande a risposta multipla, ognuna delle quali con cinque opzioni. Sono presenti 4 domande di competenze di lettura e conoscenze acquisite nel corso degli studi, 5 domande di ragionamento logico, 23 domande di biologia, 15 domande di chimica e 13 domande di fisica e matematica.

Viene assegnato un punteggio che corrisponde a 1,5 punti per ogni risposta corretta, a 0 punti per le risposte non date e a -0,4 punti per ogni risposta errata. Il contenuto della prova viene gestito in modo autonomo dalle Università.

Cosa portare per partecipare al Test Professioni Sanitarie

Gli studenti che partecipano al Test Professioni Sanitarie 2022 devono presentarsi puntuali all’orario indicato dalle Università e devono portare alcuni documenti fondamentali, per poter svolgere la prova.

Per la procedura di identificazione è necessario avere un documento di identità o il passaporto (a volte la patente potrebbe non essere accettata), la ricevuta di iscrizione alla prova in questione, la ricevuta di pagamento delle tasse di iscrizione al test, l’autodichiarazione Covid e la mascherina FFP2.