I docenti in quarantena faranno lezione a distanza: in arrivo la nota

0
68
lezione a distanza

Una domanda che in tanti si pongono è la seguente: se un docente si trova in quarantena e non ha sintomi da Covid 19, dovrà svolgere le attività della lezione a distanza? Fino a questo momento gli istituti scolastici avevano dato delle indicazioni in alcuni casi diverse. Adesso però ad organizzare questa situazione e a chiarire tutti gli aspetti di questo punto sarà un’apposita circolare del Ministero dell’Istruzione.

I docenti in quarantena e la didattica a distanza

I vari istituti scolastici fino ad ora hanno seguito delle indicazioni differenti, che in alcuni casi hanno portato anche alla perdita di ore di lezione a distanza, anche nel momento in cui non era strettamente necessario.

Da questo momento in poi una circolare appositamente predisposta dal Ministero dell’Istruzione dovrebbe fare chiarezza sull’argomento. È stato stabilito che i docenti in quarantena, se sono in salute, devono svolgere le attività della didattica a distanza.

Le questioni e le domande che si aprono con questo provvedimento

Anche per gli insegnanti quindi sarà valido il principio stabilito dal decreto del Ministero della Pubblica Amministrazione, secondo il quale quando si verifica un caso di quarantena o di isolamento fiduciario, i lavoratori, che non sono in una situazione di malattia certificata, dovranno svolgere il proprio lavoro in modalità agile. Lo stesso discorso, secondo quanto riportano le fonti di stampa, dovrebbe essere valido anche per gli insegnanti.

Naturalmente questo aspetto apre diverse questioni, come quella relativa alla sorveglianza degli studenti che rimarranno in classe, visto che l’insegnante sarà collegato in video dalla propria abitazione. A questo proposito si pensa alle possibilità delle compresenze o delle supplenze brevi, con diversi spezzoni orari.