Lago di Garda, morto sub professionista che voleva battere record mondiale
Lago di Garda morto sub professionista che voleva battere record mondiale

L’acqua era il suo elemento naturale e per raggiungere i risultati ottenuti in carriera molto probabilmente avrà passato quasi più tempo in apnea che sulla terra ferma.

Eppure qualcosa questa volta deve essere andata storta, tanto che allo sfortunato sub è costata addiruttura la vita.

La tragedia si è consumata nel lago di Garda: il sub di origine polacche Sebastian Marczewski, 41anni, si era immerso per battere il record mondiale di 333 metri di profondità.

Quando però non è riemerso all’ora concordata con la sua squadra di allenamento, sono scattate nella tarda mattinata di ieri le ricerche delle diverse unità di soccorso che dopo qualche ore sono riuscite a recuperare la salma nelle acque del Tignale.

Marczewski era un ex militare: ferito in Afghanistan aveva riportato danni permanenti alla colonna vertebrale.

Le operazioni di recupero sono durate circa un’ora e hanno visto l’utilizzo del ROV, il Remotely Operated Vehicle, robot usato per individuare e recuperare i corpi.

Marczewski è il quarto sommozzatore polacco ad aver perso la vita nel Benaco negli ultimi tre anni. fffffff

Possono interessarti

Pakistan, pediatra infettava di Hiv i suoi giovani pazienti

Nei mesi scorsi è salita prepotentemente alla ribalta, nel nostro paese, la…

Scuola, per il consiglio di Stato i diplomati non potranno insegnare

Era tra le più decisioni più attese, e purtroppo si è conclusa…

Lamezia Terme, maestro d’asilo arrestato per violenza su minore

Dinanzi a storie come queste ci si chiede: ma oggigiorno di chi…

Imperia, preside viaggiava con l’auto della scuola

La scuola italiana, soprattutto a causa dell’annosa mancanza di fondi, è messa…