Lago di Garda, morto sub professionista che voleva battere record mondiale
Lago di Garda morto sub professionista che voleva battere record mondiale

L’acqua era il suo elemento naturale e per raggiungere i risultati ottenuti in carriera molto probabilmente avrà passato quasi più tempo in apnea che sulla terra ferma.

Eppure qualcosa questa volta deve essere andata storta, tanto che allo sfortunato sub è costata addiruttura la vita.

La tragedia si è consumata nel lago di Garda: il sub di origine polacche Sebastian Marczewski, 41anni, si era immerso per battere il record mondiale di 333 metri di profondità.

Quando però non è riemerso all’ora concordata con la sua squadra di allenamento, sono scattate nella tarda mattinata di ieri le ricerche delle diverse unità di soccorso che dopo qualche ore sono riuscite a recuperare la salma nelle acque del Tignale.

Marczewski era un ex militare: ferito in Afghanistan aveva riportato danni permanenti alla colonna vertebrale.

Le operazioni di recupero sono durate circa un’ora e hanno visto l’utilizzo del ROV, il Remotely Operated Vehicle, robot usato per individuare e recuperare i corpi.

Marczewski è il quarto sommozzatore polacco ad aver perso la vita nel Benaco negli ultimi tre anni. fffffff

Possono interessarti

Gestire le risorse umane: il lavoro del futuro

Quando si deve scegliere un percorso di studi è importante anche valutarlo…

La supplente entra in classe e dice ai bambini che Babbo Natale non esiste

La supplente dice agli studenti del primo anno che Babbo Natale non…

Arezzo, bimba dimenticata per sei ore sul pullmino scolastico

Tutti vorremmo avere la possibilità di stare in qualsiasi momento con i…

Campania, per il concorso regionale superato il milione di domande

Al sud nessuno vuole lavorare, sono tutti sfaticati e lassisti, pronti solo…