Pisa, atto di bullismo provoca gravissime conseguenze a un 12 enne
Pisa atto di bullismo provoca gravissime conseguenze a un 12 enne

Troppo spesso si sminuiscono determinati atti etichettandoli come bravate o scherzi tra ragazzi, ma è tanto sbagliato quanto ingiusto: il bullismo va chiamato col suo nome e va severamente punito.

Sì perché non va giustificata la violenza morale, quella verbale ed anche quella fisica: uno spintone o una caduta possono provare danni anche gravissimi sulle sfortunate vittime.

E purtroppo lo insegna una storia che in queste ore viene da Pisa: un ragazzino di 12 anni è stato infatti operato d’urgenza in ospedale dopo che un compagno di scuola lo aveva preso a calci nei testicoli.

L’episodio risale allo scorso maggio, ma è stato denunciato alla procura di Pisa dal legale dei genitori l’11 giugno.  Nella vicenda sarebbero coinvolti tre coetanei del dodicenne che erano arrivati a creare una chat di whatsapp in cui lo prendevano di mira.

Secondo i genitori le violenze andavano avanti da inizio anno scolastico, ed anche la preside ne era venuta a conoscenza, ma questa non solo non era intervenuta ma aveva minimizzato il tutto.

Secondo la famiglia la scuola è responsabile dell’aggressione: “Mio figlio ora sta meglio, ma la scuola dovrà rispondere: l’escalation di episodi poteva essere interrotta prima dalle autorità scolastiche e invece non è stato fatto nulla”, sostiene la madre. Quindi la dirigente e i genitori dell’aggressore dovranno ora rispondere dinanzi alla legge. ffffffffff

Possono interessarti

Arezzo, bimba dimenticata per sei ore sul pullmino scolastico

Tutti vorremmo avere la possibilità di stare in qualsiasi momento con i…

Materie maturità 2018 Fedeli le annuncia sul web

Gli studenti sono in trepidante attesa che il Miur e il ministro…

Il CV perfetto per dirigere un ospedale

Non si parla spesso di management sanitario, ma in realtà è uno…

Studenti accusati di violenze e il preside si dimette

Toronto, gli alunni di un istituto accusati di violenza verso altri studenti,…