Lamezia Terme, maestro d’asilo arrestato per violenza su minore
Lamezia Terme maestro dasilo arrestato per violenza su minore

Dinanzi a storie come queste ci si chiede: ma oggigiorno di chi è possibile ancora fidarci?

Facciamo di tutto per proteggere i nostri figli, per tenerli lontano il più possibile dalle brutture della vita il più a lungo possibile, ma come fare se il “mostro” si nasconde addirittura a scuola, il luogo per eccellenza deputato alla crescita sana e corretta?

La brutta storia odierna viene da Lamezia Terme, dove un maestro di una scuola materna, di 64 anni, è stato arrestato per violenza sessuale su minori.

L’insegnate, che è incensurato, secondo quanto ipotizzato a suo carico, faceva sedere sulle sue gambe o in braccio le bambine sue alunne, toccando loro i glutei e le parti intime, «con strofinamenti e gesti diretti a compiere atti sessuali con le minori».

L’indagine del personale del commissariato di Ps di Lamezia Terme, coordinata dalla Procura lametina, è partita dopo che la madre di una delle piccole vittime aveva denunciato, in seguito ad alcune confessioni fattele dalla figlia.

L’indagine, effettuata anche mediante l’installazione di un impianto di video sorveglianza all’interno della scuola, ha poi permesso di accertare le responsabilità dell’insegnante, ripreso in più occasioni, mentre accarezzava le bambine, le prendeva in braccio, accarezzandole morbosamente e dando loro baci sulla bocca e sul collo, toccando loro le parti intime.

Possono interessarti

Canapa e giovani, droga più utilizzata a scuola

La Cannabis legale in Italia è una sostanza provata molto spesso soprattutto…

Pisa, atto di bullismo provoca gravissime conseguenze a un 12 enne

Troppo spesso si sminuiscono determinati atti etichettandoli come bravate o scherzi tra…

Miur può procedere con l’assunzione dei candidati a presidi

Qualche giorno fa era improvvisamente arrivata la doccia fredda per decine di…

In Inghilterra si chiede di alleviare la pressione sugli insegnanti

“La cultura dell’audit”, così è chiamata in Inghilterra, sarebbe la causa del…