Nuovi docenti assunti a scuola: saranno licenziati se torna il lockdown

Nel Decreto Rilancio è stata inserita una norma che permetterebbe di assumere nuovi docenti da impiegare come supplenti a scuola. La possibilità di nuovi docenti assunti in più sarebbe legata alla possibilità di gestire la situazione sanitaria che si verrà a creare con l’apertura del nuovo anno scolastico. L’obiettivo principale è quello di evitare le classi pollaio.

I sindacati si ribellano per i precari usa e getta

I sindacati sono sul piede di guerra e non hanno esitato a definire questi nuovi supplenti a scuola dei precari usa e getta. Il Governo ha messo da parte 1 miliardo per assumere fino a 50mila docenti in più, tutti con contratto a tempo determinato.

La questione però è destinata a suscitare nuove polemiche. Infatti questi docenti potrebbero essere licenziati se, in caso di un nuovo dilagare dell’epidemia, le scuole fossero costrette a chiudere in forza di un lockdown.

Quindi i docenti occuperebbero soltanto dei posti ad incarichi temporanei e lo stesso discorso vale anche per il personale ATA, per il quale è prevista una quota di assunzioni in più sempre a tempo determinato.

Il licenziamento per giusta causa

Il Governo ha deciso di tutelarsi, stabilendo una clausola nel contratto per questi nuovi docenti assunti a tempo determinato. Infatti sarà inserita la clausola dell’eventuale licenziamento per giusta causa.

I sindacati non ci stanno e parlano di violazione dei diritti dei lavoratori. Il Ministero risponde che questa norma è stata voluta dal Parlamento e che non si poteva fare altro per garantire le lezioni in presenza con la ripartenza a settembre.

Gianluca Rini
Dopo la laurea ho conseguito un Master in Giornalismo e Comunicazione. Mi piace condividere le notizie sui social, seguire i fatti e le informazioni e stare sempre sulla cresta "del web". Mi informo quotidianamente su tutto ciò che riguarda il mondo dell'istruzione nel nostro Paese e all'estero.

Latest Posts

Liceo scientifico: materie di studio e sbocchi professionali

Al liceo scientifico materie molto particolari e specifiche che si riferiscono proprio a questo tipo di percorso di studio. Ma perché scegliere il liceo...

Entro la prima settimana di ottobre la prova scritta del concorso straordinario

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina ha annunciato che la prova scritta del concorso straordinario si terrà entro la prima settimana di ottobre. Sono queste...

Bonus 500 euro per la scuola: acquisti anche per la didattica a distanza

Il bonus 500 euro per la scuola consiste in una cifra di cui possono usufruire i docenti a tempo indeterminato per l'aggiornamento professionale. Con...

Nuovi docenti assunti a scuola: saranno licenziati se torna il lockdown

Nel Decreto Rilancio è stata inserita una norma che permetterebbe di assumere nuovi docenti da impiegare come supplenti a scuola. La possibilità di nuovi...

Ultime notizie

Liceo scientifico: materie di studio e sbocchi professionali

Al liceo scientifico materie molto particolari e specifiche che si riferiscono proprio a questo tipo di percorso di studio. Ma perché scegliere il liceo...

Entro la prima settimana di ottobre la prova scritta del concorso straordinario

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina ha annunciato che la prova scritta del concorso straordinario si terrà entro la prima settimana di ottobre. Sono queste...

Bonus 500 euro per la scuola: acquisti anche per la didattica a distanza

Il bonus 500 euro per la scuola consiste in una cifra di cui possono usufruire i docenti a tempo indeterminato per l'aggiornamento professionale. Con...

Nuovi docenti assunti a scuola: saranno licenziati se torna il lockdown

Nel Decreto Rilancio è stata inserita una norma che permetterebbe di assumere nuovi docenti da impiegare come supplenti a scuola. La possibilità di nuovi...

Didattica a distanza: stabilita la bozza delle nuove linee guida

Sono state messe a punto le bozze che riguardano le nuove linee guida per la didattica a distanza. Già nell'anno scolastico appena trascorso si...