Scuola dell’infanzia: rientro a settembre con aumento dei docenti

Uno dei dubbi per il ritorno a scuola a settembre riguarda la scuola dell’infanzia. Il problema è legato alla possibilità di mantenere in vigore le norme che riguardano la sicurezza contro la diffusione del contagio da coronavirus. Per questo si è svolto un incontro a cui ha partecipato anche la viceministra dell’Istruzione Anna Ascani e che ha visto la collaborazione di associazioni di settore e dei sindacati, per decidere quali saranno le regole da applicare per il rilancio del sistema per l’educazione da 0 a 6 anni.

Le richieste dei sindacati

I sindacati sono stati molto chiari nell’avanzare alcune richieste che appaiono essenziali. In maniera particolare la Cgil ha sottolineato l’importanza di disporre di spazi funzionali e di puntare sul rafforzamento degli organici, in modo che si abbassi il rapporto tra alunni e docenti.

Inoltre in questo modo, secondo la Cgil, potrebbero aumentare anche i posti per i bambini nelle sezioni statali delle scuole dell’infanzia.

Il presidente nazionale di Anief, Marcello Pacifico, ha messo in evidenza che sarebbero necessari altri 80mila docenti da destinare proprio alla scuola dell’infanzia. Oltre a questo, secondo Pacifico, occorrerebbe incrementare anche l’organico ATA, per provvedere alla costante igienizzazione degli spazi e dei giochi.

La risposta della ministra Azzolina

La ministra Azzolina si è dimostrata d’accordo sulla necessità dell’aumento degli insegnanti nella scuola dell’infanzia, per poter garantire una ripartenza regolare a settembre. Infatti ha spiegato che per i bambini piccoli non è previsto il distanziamento, ma è prevista la creazione di piccoli gruppi.

Sergio Alberti
Laureato in Lettere, insegna italiano. Attento da sempre a tutta la normativa che riguarda la scuola, segue con interesse il mondo dell'istruzione. Ama leggere di tutto, soprattutto i saggi.

Latest Posts

Liceo scientifico: materie di studio e sbocchi professionali

Al liceo scientifico materie molto particolari e specifiche che si riferiscono proprio a questo tipo di percorso di studio. Ma perché scegliere il liceo...

Entro la prima settimana di ottobre la prova scritta del concorso straordinario

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina ha annunciato che la prova scritta del concorso straordinario si terrà entro la prima settimana di ottobre. Sono queste...

Bonus 500 euro per la scuola: acquisti anche per la didattica a distanza

Il bonus 500 euro per la scuola consiste in una cifra di cui possono usufruire i docenti a tempo indeterminato per l'aggiornamento professionale. Con...

Nuovi docenti assunti a scuola: saranno licenziati se torna il lockdown

Nel Decreto Rilancio è stata inserita una norma che permetterebbe di assumere nuovi docenti da impiegare come supplenti a scuola. La possibilità di nuovi...

Ultime notizie

Liceo scientifico: materie di studio e sbocchi professionali

Al liceo scientifico materie molto particolari e specifiche che si riferiscono proprio a questo tipo di percorso di studio. Ma perché scegliere il liceo...

Entro la prima settimana di ottobre la prova scritta del concorso straordinario

La ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina ha annunciato che la prova scritta del concorso straordinario si terrà entro la prima settimana di ottobre. Sono queste...

Bonus 500 euro per la scuola: acquisti anche per la didattica a distanza

Il bonus 500 euro per la scuola consiste in una cifra di cui possono usufruire i docenti a tempo indeterminato per l'aggiornamento professionale. Con...

Nuovi docenti assunti a scuola: saranno licenziati se torna il lockdown

Nel Decreto Rilancio è stata inserita una norma che permetterebbe di assumere nuovi docenti da impiegare come supplenti a scuola. La possibilità di nuovi...

Didattica a distanza: stabilita la bozza delle nuove linee guida

Sono state messe a punto le bozze che riguardano le nuove linee guida per la didattica a distanza. Già nell'anno scolastico appena trascorso si...