Scuole chiuse in Campania: la reazione di Azzolina

0
67
scuole chiuse in Campania

Il governatore della Campania De Luca ha deciso di chiudere le scuole nella sua regione, di fronte all’aumentare dei contagi che riguardano l’epidemia di coronavirus. Vincendo De Luca ha firmato un’ordinanza, che dispone la chiusura delle scuole e delle università fino al 30 ottobre. Dopo il provvedimento regionale infuriano le polemiche e si è fatta sentire in maniera forte la reazione da parte dei vertici del Ministero dell’Istruzione, nella persona di Lucia Azzolina.

Che cosa ha detto Lucia Azzolina sulle scuole chiuse in Campania

La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina è intervenuta durante la trasmissione Zapping, trasmessa da Radio Rai 1. Sono state molto forti le sue dichiarazioni, parlando di inopportuno accanimento da parte di De Luca.

Lucia Azzolina ha ribadito che la scuola in questo momento rappresenta uno dei luoghi più sicuri per i ragazzi, non riferendosi per altro all’aspetto sanitario, ma anche agli ambiti più generali.

La ministra dell’Istruzione ha detto che è inaccettabile lasciare gli studenti a casa di fronte ad un numero di contagi che ha definito basso. Inoltre ha ribadito l’importanza di dare priorità alle scuole, che, secondo la ministra stessa, dovrebbero essere l’ultima cosa da chiudere.

Le dichiarazioni della ministra sui dati dei contagi

Lucia Azzolina ha fatto presente che il Governo leggerà il testo del provvedimento di De Luca, anche se ha specificato che in questo momento non ha il potere di riaprirle, perché questo compito spetta ai presidenti di regione e alle province.

Ha menzionato anche i dati che riguardano le infezioni degli studenti e del personale scolastico, che in Campania riguardano lo 0,075% degli alunni.