Stati Uniti, pochi investimenti nella scuola ci sono gli insegnanti virtuali
Stati Uniti pochi investimenti nella scuola ci sono gli insegnanti virtuali

Stati Uniti, in alcune classi del liceo, l’insegnante è su uno schermo

Di fronte a una carenza di insegnanti, i distretti scolastici provano gli insegnanti virtuali

In Texas nelle ultime settimane circa due dozzine di studenti hanno preso posto nei loro bachi di scuola e hanno iniziato a collegarsi a computer portatili forniti della scuola.

La voce della loro insegnante, Elizabeth Jacobsen, arriva però attraverso un sistema di altoparlanti.

La faccia della signora Jacobsen è infatti comparsa per gli studenti in streaming live sui loro laptop ed è stata proiettata su una lavagna nella parte anteriore della classe.

Dal suo soggiorno-ufficio trasformato a Woodstock fino in Georgia, la signora Jacobsen ha potuto “camminare virtualmente” tra gli studenti scoprendo le funzioni della penna virtuale, nel frattempo un collaboratore in classe ha aiutato gli studenti e si è assicurato che rimanessero tutti al loro posto.

La carenza di insegnanti sta diventando così grave in tutto il paese tanto che decine di migliaia di studenti a livello nazionale ora ricevono lezioni in streaming nelle loro classi.

All’inizio è strano, ma poi ti ci abitui“, ha detto la diciassettenne Desiree Ramirez, una senior della Duncanville High School che sta seguendo la sua seconda lezione di insegnamento remoto in questo anno scolastico.

Tutti i 50 stati e Washington, DC, segnalano carenze di insegnanti, principalmente in aree difficili da riempire come la scienza, la matematica e l’educazione civica. I distretti scolastici, hanno budget ristretti, non stanno aumentando i salari in una professione con una paga iniziale media di 39.000 dollari all’anno.

Continuo a preferire un insegnante reale in classe, se possibile, ma abbiamo riscontrato carenze di insegnanti in alcune delle aree più critiche“, ha detto Marc Smith, sovrintendente del distretto scolastico indipendente di Duncanville in un sobborgo di Dallas, dove 60 le lezioni sono guidate da 10 insegnanti “in remoto”. È il secondo anno del distretto che usa il metodo. “Penso che stia andando davvero bene“, ha confermato Smith.

Gli insegnanti di prossimità, per lo più ex insegnanti che hanno lasciato il campo per vari motivi, come la pensione o il desiderio di rimanere a casa con i bambini, lavorano per il curriculum scolastico dei distretti, ha dichiarato Evan Erdberg, amministratore delegato della società con sede ad Austin.

Alcuni amministratori scolastici dicono che gli studenti stanno ottenendo buoni risultati con i docenti a distanza. “I bambini hanno fatto altrettanto bene o in alcuni casi meglio“, ha detto Ronnie Wade, capo dei talenti delle Fulton County Schools, un distretto di 98.000 studenti vicino ad Atlanta, in Georgia, che ha utilizzato tale sistema per circa tre anni.

Randi Weingarten, presidente dell’American Federation of Teachers, ha affermato che il suo gruppo è “cauto” riguardo al metodo, capendo la necessità di riempire gli spazi vacanti a breve termine ma sottolineando che non dovrebbe essere usato per aggirare gli sforzi per aumentare la paga degli insegnanti e attrarre insegnanti a lavorare di persona.

La causa principale di questo è la mancanza di investimenti nelle scuole“, ha detto la signora Weingarten.

Alcuni distretti scolastici affermano che la motivazione per l’utilizzo di insegnanti remoti è quella di coprire posti vacanti e che i costi sono all’incirca equivalenti a quelli di assumere insegnanti.

Recentemente a Duncanville High School, un campus suburbano di 4.300 studenti a sud di Dallas, gli studenti hanno elaborato i compiti assegnati sulla carta, digitando le loro risposte, che apparivano in una colonna di chat di gruppo sulla destra degli schermi. Possono fare clic sull’icona del microfono per parlare con l’insegnante, fare clic sull’icona di una mano per alzare la mano, fare clic su una tazza di caffè per indicare che “hanno bisogno di una pausa” e un pollice in su o in giù per indicare che a loro piace o non piace qualcosa.

Contributi unificati degli autori.

Possono interessarti

Preside licenziato, utilizzava la scuola per il mining di criptovalute

Un preside cinese è stato licenziato per l’estrazione di criptovalute a scuola…

Famiglie italiane più povere, oltre 9 milioni non pagano bollette

Famiglie italiane più povere, cresce quella che viene definita povertà energetica Cresce…

Materie maturità 2018 Fedeli le annuncia sul web

Gli studenti sono in trepidante attesa che il Miur e il ministro…

Sciopero scuola 17 novembre 2017 le trattenute sullo stipendio

Uno sciopero che riguarda il comparto scuola è stato indetto per venerdì…